< Torna indietro

Hamburger gourmet: le ricette più gustose

Hamburger gourmet: le ricette più gustose

Chi gestisce un locale Tex-Mex in cui si propone la gustosa e succulenta cucina etnica di tipo messicano e americano, è sempre alla ricerca di piatti e ricette sfiziose da servire ai propri affezionati clienti, come dei gustosissimi hamburger gourmet.

Fine Food Group si rivela il partner migliore in tal senso, grazie al suo catalogo ricchissimo e alle tante proposte originali e classiche che offre, oltre naturalmente all’alta qualità del cibo, garantita tra le altre cose dal rispetto della filiera del freddo.

Quando poi si tratta di alimenti must e tradizionali come il signor Hamburger la parola d’ordine diventa “vietato sbagliare”.

Questo è tanto più vero, considerando che sono innumerevoli in tutto il mondo i locali che non servono il panino con l’hamburger o solo il burger al piatto, gustato e arricchito con contorni e salse di ogni tipo.

Proprio di questo vogliamo parlare, e in particolare vogliamo suggerire 5 ricette facili ma irresistibili per servire un eccellente hamburger gourmet.

Hamburger gourmet, il must della cucina Tex-Mex

Oramai l’hamburger è diventato più di un semplice pezzo di carne all’interno di un panino.

Omaggiato, osannato, desiderato, è diventato un must della cucina americana, e poterlo avere a disposizione grazie all’ampia scelta sul catalogo di Fine Food Group significa fare la differenza tra il proporre un piatto che servono tutti e il dare ai propri avventori un’esperienza unica e avvolgente.

Questa è la mission che sta dietro il nostro catalogo, e tutto parte proprio dal motivo per cui è conveniente ordinare un hamburger surgelato direttamente a casa tua e nel tuo ristorante.

La nostra filosofia dietro gli hamburger

Chi non ama gli hamburger? Dietro questa semplice domanda si nasconde il senso della cura che mettiamo nella selezione dei nostri prodotti, che sono destinati a tutti, grandi e soprattutto bambini.

L’hamburger si rivela pertanto perfetto, in quanto è buono, gustoso, semplice da preparare e nutriente. È in sostanza un pasto completo, soprattutto se viene abbinato a patate e verdure, magari arricchito anche da salse.

Data la sua grande diffusione poi, oggi è diventato davvero un piatto gourmet, perché non basta più preparare un semplice hamburger per soddisfare i gusti dei clienti, ma si deve portare in tavola un vero capolavoro.

Ci teniamo a dimostrare che i nostri ricercati prodotti sono stati definitivamente sdoganati e non appartengono decisamente più al cosiddetto “cibo spazzatura”.

Selezionando la carne migliore e rispettando rigorosamente la catena del freddo con tutti i passaggi della surgelazione, siamo in grado di fornire l’eccellenza sotto tutti i punti di vista.

Del resto, chi ha bisogno di alimenti da inserire nel proprio menu deve affidarsi alla professionalità e alla certificazione di chi glieli fornisce, e i nostri rigorosi controlli ci hanno permesso di posizionarci al top in quanto a rifornimenti per la ristorazione. E l’hamburger ne è la massima espressione!

Hamburger surgelatiHamburger gourmet: perché gli hamburger surgelati sono pratici ma anche di qualità!

Una delle resistenze maggiori nel corso degli anni a proposito degli hamburger è che la surgelazione in qualche modo possa incidere sulla qualità.

Niente di più sbagliato, al contrario, soprattutto quando si tratta di ordinare quantitativi importanti per il proprio locale e ristorante Tex-Mex.

Ciò che conta, prima della surgelazione, è la qualità.

L’importanza del processo sta proprio nella differenza con la congelazione, cosa che si può fare anche a casa propria.

Noi di Fine Food Group invece ci atteniamo ai processi standard e certificati per portarti in tavola il prodotto come quando è stato surgelato, in modo che mantenga le sue proprietà organolettiche e soprattutto il suo sapore, grazie all’abbattimento a -18°C.

Questo vale non solo per la nostra azienda, ma anche per ogni singolo partner che scelga di lavorare con noi.

Ecco perché sul nostro catalogo trovi una selezione ampia e gustosa, come ad esempio:

  • la linea Giant Hitburger che comprende hamburger extra large;
  • l’Angus burger di qualità superiore;
  • il Prime cut che eccelle per il tipo di taglio;
  • il re dei panini Ciccio burger esclusiva del nostro catalogo e maxi in altezza e gusto;
  • la Linea Premium che si differenzia per il peso degli hamburger che propone;
  • l’hamburger di pollo per un sapore alternativo;
  • il classico Chicken burger senza aggiunte;
  • le alternative al salmone o in versione vegana.

Consulta qui tutte le proposte per la sezione hamburger.

Senza indugi andiamo adesso a vedere 5 gustose ricette per un hamburger gourmet da leccarsi letteralmente i baffi!

Tanto per cominciare specifichiamo cosa sia l’hamburger gourmet!

Si tratta di un hamburger che esula dalla categoria classica di fast food ma rientra in quella più consona di slow food. Viene infatti preparato con ingredienti selezionati e ricercati, con accostamenti inaspettati e decisamente stuzzicanti al palato.

Oltre al fatto, naturalmente, che prevede un’eccellente qualità della carne.

Ciascuna di queste ricette può essere realizzata con la nostra selezione di hamburger, che specificheremo via via, suggerendo anche i migliori abbinamenti in termini di salse, contorni e bevande.

5 ricette per un hamburger gourmet

Hamburger con carne Angus con maionese agli agrumi

La prima ricetta che proponiamo prevede di utilizzare la carne di qualità superiore Angus per realizzare un piatto davvero ottimo.

Ogni ricetta è ideata e descritta per un hamburger, quindi per aumentare le dosi sarà sufficiente procedere in proporzione (cioè x2 in caso di due porzioni, x3 in caso di tre porzioni e così via).

Per realizzare questo primo piatto è necessario avere a disposizione:

  • hamburger Angus;
  • due o tre pomodorini del tipo piccadilly;
  • olio quanto basta extra vergine di oliva;
  • sale e pepe quanto basta;
  • pane da hamburger.

Per la maionese agli agrumi:

  • 1 tuorlo;
  • 1 cucchiaio di aceto di mele;
  • 1 cucchiaio di succo di arancia;
  • 1 cucchiaio di succo di mandarino;
  • 1 bicchiere di olio di semi di girasole.

PREPARAZIONE

La prima cosa da preparare è la maionese, in modo che possa riposare per almeno mezz’ora prima di mangiare.

In un mixer si dovranno mettere il tuorlo d’uovo con il sale e il pepe, aggiungendo poi il succo degli agrumi.

Si dovrà quindi procedere con la prima frullata, per qualche secondo. A questo punto si potrà aggiungere l’aceto e poi l’olio, entrambi a filo, per poi riprendere la frullata.

Quando la maionese comincerà a rapprendersi si potrà aggiungere a piacere un po’ di scorza di mandarino grattugiata, facoltativa comunque.

Mettendo la maionese a riposare in frigo coperta da una pellicola si passerà quindi alla cottura dell’hamburger, che non dovrà essere scongelato preventivamente.

Basteranno pochi minuti per lato per ottenere un hamburger succoso e morbido (l’intensità della cottura naturalmente varia a seconda dei gusti e delle preferenze).

Per una ricetta ancora più gustosa si potrà riscaldare il pane tagliato in forno già caldo in modalità grill a 180° C per pochi minuti.

I panini potranno essere prima spalmati con la maionese per essere più teneri.

Basterà quindi adagiare gli hamburger appena cotti sul pane sfornato e spalmato di maionese, guarnendo poi il panino con insalata, fette di pomodoro e cetriolini per un gusto ancora più avvolgente.

ABBINAMENTI

L’abbinamento perfetto per questa prima ricetta consiste in una birra “Modelo especial“.

Hamburger, cipolle caramellate e salsa aromatizzata alla pancetta affumicata

Ecco un’altra ricetta che i vostri clienti adoreranno e che non smetteranno di chiedervi.

La carne in questo caso potrà essere quella del Ranch Master Hamburger, dal gusto leggermente speziato e che si sposa perfettamente con la salsa aromatizzata alla pancetta affumicata.

Per realizzare questa ricetta servirà:

  • carne;
  • pane da hamburger;
  • formaggio cheddar;
  • lattuga.

Per le cipolle caramellate occorreranno:

  • 1 cipolla rossa;
  • 1 cucchiaio di zucchero;
  • 1 cucchiaio di aceto di vino;
  • sale quanto basta.

PREPARAZIONE

In questo caso, prima di cuocere gli hamburger, si potrà procedere con la caramellizzazione delle cipolle.

Per farlo basterà tagliare le cipolle a fettine sottili ma non troppo e disporle in una padella dal fondo ampio e alto in un abbondante giro d’olio. Non appena le cipolle cominceranno a imbiondire si potranno aggiungere l’aceto e lo zucchero, avendo cura di mescolare bene per non far attaccare il tutto.

Basteranno pochi minuti, fino a che le cipolle non avranno assorbito i liquidi.

Una volta cotto l’hamburger lo si potrà disporre sul pane, preparato sempre con la tecnica della griglia in forno, non prima di aver fatto sciogliere il formaggio cheddar durante l’ultimo minuto di cottura sulla piastra.

Aggiungere la lattuga, le cipolle e abbondare con la salsa alla pancetta e poi gustare.

ABBINAMENTI

Questo hamburger gourmet può essere gustato con un’ottima e rinfrescante birra messicana, la Negra modelo.

Burger alla soia, semi di zucca e girasole con cubetti di tonno saltati alla griglia

Veniamo alla terza ricetta gourmet, da proporre ai clienti che preferiscono la soia alla carne, ma che apprezzano il pesce come condimento.

Si tratta di un hamburger di soia e semi di girasole e zucca da accompagnare con dei croccanti cubetti di tonno da saltare alla griglia con semi di sesamo.

Per la preparazione del piatto occorrerà quindi:

  • burger di soia, semi di girasole e di zucca;
  • cubetti di tonno;
  • pane per il burger;
  • semi di sesamo;
  • olio extra vergine di oliva;
  • sale e pepe quanto basta.

PREPARAZIONE

La prima cosa da fare è porre il pane nel forno preriscaldato a 180° C in modalità grill per pochi minuti.

Si tratta infatti di una ricetta veloce e che andrebbe gustata ancora calda.

Mentre il pane si scalda si può mettere già il burger su una piastra antiaderente o su una griglia, per farlo cuocere pochi minuti da un lato e dall’altro.

Nel frattempo, mentre si scalda una padella con un giro d’olio abbondante, si possono cospargere i deliziosi cubetti di tonno con il sale e i semi di sesamo.

Quando l’olio è ben caldo, mettere i cubetti in padella e farli saltare per pochi minuti.

È importante cuocere i tocchetti di tonno quando l’olio è ben caldo in modo tale da sigillarli e mantenerli morbidi all’interno e croccanti all’esterno.

Questo è il segreto: mettere i cubetti nell’olio ancora freddo li ammorbidirebbe troppo..

Il burger potrà essere inserito quindi nel panino e condito a piacere con formaggio cheddar, insalata, pomodoro e maionese.

ABBINAMENTI

In questo caso l’abbinamento potrebbe essere una buona cerveza messicana come la Pacifico clara, servita ben fresca.

Burger di pesce con mango in salsa agrodolce (con variante vegana)

Questa ricetta rientra a pieno titolo nel catalogo dei piatti gourmet.

Si tratta infatti di un burger di pesce da servire con mango in salsa agrodolce.

La variante che vogliamo proporre però prevede di sostituire il fish burger con un vegan burger, per accontentare ogni tipo di clientela. Nello specifico suggeriamo di inserire nel menu questo piatto con la controparte vegana usando il burger ai broccoli.

Occorrerà quindi:

  • burger (fish o vegan);
  • pane da scaldare al forno;
  • formaggio cheddar (naturalmente solo nella versione non vegana ;
  • lattuga;
  • pomodoro a fette.

Per la salsa agrodolce:

  • 1 bicchiere di acqua;
  • 1 cucchiaio di aceto di vino (se fosse di riso sarebbe perfetto);
  • 20 grammi di zucchero;
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro (o 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro);
  • sale quanto basta;
  • 1 cucchiaio di maizena (o amido di frumento per addensare).

PREPARAZIONE

La parte più laboriosa di questa ricetta è la preparazione della salsa agrodolce, che richiederà qualche minuto e un po’ di accortezza.

La prima cosa da fare è sciogliere l’addensante nell’acqua, mescolando accuratamente (l’acqua deve essere fredda).

A questo punto si deve unire in un pentolino l’acqua con l’amido sciolto, l’aceto e lo zucchero, sempre mescolando accuratamente.

Quindi si potrà procedere aggiungendo il pomodoro, il sale e accendendo la fiamma sotto il pentolino stesso.

La cottura deve essere dolce, pertanto la fiamma sarà bassa e costante.

Ciò che conta è mescolare sino a quando il tutto non sarà ben addensato, ma non troppo.

Si deve sempre considerare infatti che la salsa, in raffreddamento, tenderà a rapprendersi ancora, e quindi sarebbe bene spegnere il fuoco quando è ancora un pochino liquida.

Ora ci si potrà dedicare alla cottura del burger in una padella anti-aderente con un abbondante giro d’olio, per poi metterlo nel pane riscaldato, guarnire con il formaggio cheddar, l’insalata e il pomodoro, e poi accompagnare il tutto con i cubetti di mango.

ABBINAMENTI

L’abbinamento perfetto sarà la Ginger beer allo zenzero.

Salmon burger con formaggio Halloumi e insalata di noci

Terminiamo con una ricetta davvero gourmet, che prevede l’impiego di un burger al salmone e l’utilizzo di un condimento di accompagnamento ricercato e sorprendente, il formaggio Halloumi, tipico piatto della tradizione di Cipro, misto di capra e pecora per un sapore deciso che esalta quello corposo del salmone.

Gli ingredienti sono:

  • burger al salmone;
  • formaggio Halloumi;
  • insalata a piacere tra lattuga belga e radicchio;
  • 50 grammi di noci sgusciate e senza gheriglio;
  • aceto balsamico;
  • una mela a spicchi;
  • olio extra vergine di oliva;
  • sale e pepe quanto basta.

PREPARAZIONE

Per preparare questa ricetta basterà scaldare il pane in forno come di consueto, mentre il burger cuoce in una padella antiaderente con un giro d’olio.

Il formaggio in questo caso non andrà spalmato sul burger ma servito come accompagnamento, e quindi nel frattempo si potrà affettarlo.

Si procederà poi alla preparazione dell’insalata, lavando e montando tutti gli ingredienti e poi unendoli in una ciotola capiente in cui si potrà mescolare agilmente.

ABBINAMENTI

In questo caso, per chiudere in ‘dolcezza’, vogliamo proporre un abbinamento particolare, e cioè la torta cioccolata e arancia.

 

Condividi

articoli correlati

Hamburger: 10 ricette originali made in USA

Se si chiama hamburger, un motivo ci sarà! È americano ma si chiama hamburger, che letteralmente significa “di Amburgo”, la città tedesca famosa non solo perché ha ospitato i Beatles prima che i Fab Four diventassero tali (lo sapevate, si?) … Leggi tutto "Hamburger: 10 ricette originali made in USA"
Leggi

Hamburger surgelati: i prodotti migliori

L’hamburger: il re dell’Happy Meal L’hamburger è un modo di consumare la carne che riscuote un enorme successo.  Infatti, è semplice da cucinare pur essendo molto gustoso, piace anche ai bambini e abbinato a verdure fresche e patate fritte è … Leggi tutto "Hamburger surgelati: i prodotti migliori"
Leggi