< Torna indietro

Mozzarella Sticks, i migliori bastoncini di mozzarella

Mozzarella Sticks, i migliori bastoncini di mozzarella

Quando si dice Mozzarella Sticks si pensa subito a un piatto goloso, filante e croccante dal cuore morbido e che ci trasporta nel colorato e saporito mondo degli appetizer in stile Tex-Mex e made in USA.

Sullo shop online Fine Food Group nel ricco catalogo di prodotti specifici per questo stile di cucina, si trova un ampio assortimento di prodotti dedicati ai menu di quei locali e ristoranti che propongono la cucina texana e americana. Con questi sticks di mozzarella si possono preparare tanti piatti sfiziosi da accompagnare alle proposte presenti nel catalogo.

Basta portare in tavola i mozzarella sticks per dare al pasto una svolta succulenta, magari con una birra fresca da scegliere tra le varietà messicane.

Senza indugi vogliamo presentare questo goloso prodotto dalle mille potenzialità, scoprendo anche qualche piccola curiosità sul suo ingrediente base: la mozzarella in bastoncini!

Si tratta di un prodotto genuino e realizzato con gli ingredienti migliori, subito disponibile per i ristoratori che gestiscono pub, locali e tavole calde improntate allo stile Tex-Mex e americano. Se sei un professionista della ristorazione, puoi subito acquistare gli appetizers di Fine Food Group e la Mozzarella Stick: il suo gusto conquisterà davvero tutti!

Cosa sono i mozzarella sticks?

Sono dei gustosi bastoncini di mozzarella che vengono prima impanati o impastellati. Le ricette per realizzare il guscio di questi stick sono varie e sono alla base della differenza tra i prodotti in catalogo. Una panatura leggermente speziata o una pastella a base di birra creano prodotti simili ma diversi tra cui scegliere.

Per la cottura, i Mozzarella Stick vanno  fritti o fatti al forno e poi… ovviamente divorati con gusto! Magari accompagnati da croccanti anelli di cipolla per un aperitivo sfizioso.

Non tutti sanno che questi snack – a quanto pare – sono stati inventati addirittura nel medioevo, e precisamente in Francia. Correva l’anno 1393, come narrano le cronache, quando questi gustosi bastoncini vennero cucinati per la prima volta con grande gioia dei commensali. Naturalmente oggi ingredienti e preparazione sono stati “aggiornati”, mentre a rimanere sempre uguale è il gusto. Fritti, al forno, filanti, con salse come la Honey mustard o da soli, non riuscirai a smettere fino a che non saranno terminati.

Un aperitivo unico da provare

In ogni ristorante italiano che si rispetti, sia nel Bel Paese che oltreoceano, non possono mancare i mozzarella sticks. Uno dei modi più piacevoli per servirli è quello dell’aperitivo o dell’apericena.

Per la prima opzione, un’idea è quella di servire i bastoncini di mozzarella in un bicchiere, posizionato al centro di un vassoio, con intorno ciotoline di salse diverse, guacamole e sour cream. La seconda opzione prevede invece di servire i Mozzarella Sticks insieme ai Mozzarella Onion Rings, una fantastica ricetta esclusiva della Salomon Food. Per la serie, se un formaggio è buono, due sono strepitosi! Per quanto riguarda le salse, l’assortimento del catalogo Fine Food Group è fin troppo ampio! Prova quelle della linea Cannery Row, ispirate alla tradizione statunitense.

Impossibile non ordinare i Mozzarella Sticks

Chi gestisce un locale di cucina Tex-Mex sa benissimo quanto i Mozzarella Sticks debbano far parte del menu. Tutti i clienti ne vorranno un piatto, e farsi trovare senza significa non avere uno dei piatti più gettonati del momento. Stiamo parlando di una specie di mozzarella in carrozza ma realizzata senza il pane.

Come sono nati i Mozzarella Sticks?

Intorno agli anni ’80, i grandi distributori dei prodotti surgelati, hanno avuto un’idea semplice quanto geniale, che ha decretato il successo dei bastoncini di mozzarella.

Perché, si sono detti, consumare tutta questa mozzarella fresca quando si può tranquillamente surgelare e poi consumare comodamente al pub? Da quel momento il successo degli sticks è stato esponenziale, tanto che oggi non c’è menu Tex-Mex che non li proponga.

Come si preparano i Mozzarella Sticks?

La preparazione di questi snack, che Fine Food Group propone nel suo catalogo online, prevede l’utilizzo di ingredienti genuini e un procedimento rigoroso. Questo permette di ottenere una panatura croccante e soda, mantenendo però all’interno un cuore di formaggio caldo e filante.

I Mozzarella Sticks surgelati, cucinati fritti secondo le buone regole di questa modalità di cottura, con olio bollente sempre fresco, oppure cotti al forno, restano sempre croccanti e soprattutto sigillati, senza cioè il rischio di fuoriuscita del caldo cuore filante di mozzarella.

Questo è il consiglio più importante! Prima di immergere gli sticks nell’olio di frittura, questo deve essere ben caldo, arrivando a una temperatura di circa 170-175° C. Solo così, nel momento in cui gli sticks entreranno a contatto con l’olio, verranno sigillati e nemmeno una goccia di mozzarella rischierà di fuoriuscire.

Qualche curiosità sulla mozzarella…

Non stupisce che i Mozzarella Sticks siano tanto amati e richiesti. Del resto sono fatti con il formaggio fresco più consumato in Italia.

Ebbene sì: il primato per l’apprezzamento va proprio alla mozzarella!

Quante mozzarelle si consumano in Italia?

Tantissime! Si parla di circa 1 miliardo di euro di mozzarelle vendute, circa un quinto di tutti gli altri formaggi messi insieme. Quasi tutti gli italiani, almeno una volta al mese, mangiano mozzarella.

Si mangiava già nel Rinascimento

Come abbiamo visto nel medioevo si conoscevano già i gustosi Mozzarella Sticks, e lo stesso vale per la mozzarella, apprezzata e consumata nel Rinascimento. Nel 1570, in un libro di cucina dell’epoca, si scrive proprio ‘mozzarella’ tra gli ingredienti di una ricetta, preparata niente meno che per il Papa.

Lavorazione della mozzarellaPerché si chiama mozzarella?

Ecco un’altra domanda curiosa. Sembra che il nome “mozzarella” derivi e richiami il verbo “mozzare”. Ci si riferisce infatti al gesto tipico di chi la prepara con le mani, che taglia la pasta filata per ottenere dei bocconcini, quasi come se ne mozzasse la parte superiore.

È il made in Italy più venduto al mondo

Fine Food Group lo sa bene, e infatti la mozzarella è il formaggio made in Italy più venduto al mondo. Diffusissimo nei locali tex-mex e americani, ecco perché è importante servirlo anche in Italia. Anche perché le norme di produzione che regolamentano il settore fanno sì che i bastoncini di mozzarella arrivino nel piatto conservando sapore, freschezza e nutrienti.

Dal 1996 la mozzarella è D.O.P.

Ecco un altro buon motivo per proporre ai propri clienti i bastoncini di mozzarella. Stiamo sempre parlando infatti di un prodotto a denominazione di origine protetta (in particolare quella di bufala), cioè D.O.P. È stato deciso nel 1996.

Perfino l’uomo della pietra mangiava mozzarella

Ebbene sì, lo dice la scienza. Più di 7.500 anni fa, e precisamente durante l’era paleolitica, sembra che l’uomo preistorico avesse trovato un modo per lavorare il latte eliminando la parte grassa per fare il formaggio. Certo, non era proprio la gustosa mozzarella che conosciamo ai giorni nostri e tanto meno i Mozzarella Sticks, ma in qualche modo si può dire che tutto sia cominciato da lì!

La mozzarella non ingrassa, almeno… non molto!

Certo, stiamo sempre parlando di un formaggio fritto, ma se consideriamo che in confronto ai formaggi stagionati, quelli freschi come la mozzarella contengono più acqua, possiamo anche toglierci qualche sfizio a cuor leggero. L’importante, come in tutte le cose, è non esagerare!

Qualche ricetta con i Mozzarella Sticks dal catalogo Fine Food Group

Ecco una selezione di ricette da provare e servire nel proprio menu. Da soli o in compagnia, i bastoncini Mozzarella Sticks sono tra gli appetizers più amati di sempre.

Provali con la Cheesecake

Se vuoi servire un piatto sorprendente prova i Mozzarella Sticks seguiti dalla “New York Cheesecake“, del nostro catalogo. A base di formaggio i bastoncini, a base di formaggio il dolce. Un vero tripudio di sensi e di golosità. Un accostamento azzardato? Forse, ma i veri golosi non conoscono frontiere!

Mozzarella Sticks al bacon

Il top della golosità e del sapore? Prendi una fettina di bacon che avrai opportunamente grigliato e reso croccante ma ancora abbastanza morbida da lasciarsi girare intorno al bastoncino di mozzarella al forno o fritto. Semplice ma irresistibile! Se lo accompagni con Crispy chips e una bibita fredda, avrai realizzato un piatto gustosissimo che è un apericena a tutti gli effetti!

Mai provata con la frutta?

Anche questo è un abbinamento un po’ inusuale ma che, a quanto pare, va molto di moda. Mozzarella Sticks e frutta fresca, magari con un occhio a quella frutta già sdoganata negli abbinamenti salati come l’avocado o il mango, oppure con un contorno di Green Tomatillo. Si tratta di un ingrediente tipico della cucina messicana, un pomodoro verde intero e in salamoia.

Mozzarella Sticks e piatti vegetariani

Tanto per restare in tema di pomodori, questi sticks ben si sposano con tutti i prodotti vegetariani presenti nel catalogo Fine Food Group. Un esempio ne sono i Vegan Triangle, a base di verdure e cipolle che si sposano perfettamente con gli sticks di mozzarella, per proprorre un fritto misto goloso ma tutto verde.

Il tripudio dei sensi: Mozzarella Sticks e cipolle caramellate

Ecco un’altra delizia targata Fine Food Group. Si tratta di cipolle rosse caramellate. Si procede in questo modo. Mentre nella friggitrice si preparano i Mozzarella Sticks, basta prendere una confezione di cipolle, che sono già condite in agrodolce e affettate, e porle su una piastra per pochi istanti.

In questo modo si otterrà un piatto di gustose cipolle caramellate da accompagnare agli Sticks con una buona birra fresca messicana.

Le cipolle possono anche essere usate per guarnire hamburger o come contorno di piatti di carne, accompagnate sempre dai Mozzarella Sticks.

Infine: il tris di mozzarella

Ecco per finire in bontà, come si suol dire, un’idea per preparare un menu in cui la mozzarella sia la regina.

Mozzarella Sticks: i classici bastoncini con panatura croccante e speziata. Da proporre con la salsa Sour cream;

Mozzarella Sticks Beer Battered: irresistibili bastoncini con pastella alla birra, da servire con salsa BBQ;

Mozzarella Finger Premium: per concludere in bellezza e da tuffare nella salsa Jalapeno red hot per un gusto davvero unico.

 

Condividi

articoli correlati

Appetizers e finger food: ricette facili, veloci e gustose

Appetizers, stuzzicanti “mangiarini” Gli appetizers sono diventati un’abitudine immancabile. Da non confondersi con i più comuni antipasti, che variano da ristorante a ristorante in accordo con il tipo di cucina offerto, l’appetizer è un “mangiarino” che stuzzica l’appetito, di piccolo … Leggi tutto "Appetizers e finger food: ricette facili, veloci e gustose"
Leggi