< Torna indietro

Cheesecake, un dolce mondo da scoprire

Cheesecake, un dolce mondo da scoprire

La cheesecake è uno dei dolci più diffusi e amati al mondo che, come si può intuire dal nome, ha origini anglosassoni. La versione americana – non a caso – è diventata la più diffusa e conosciuta.

Di cheesecake ne esistono molte varianti, ma questo dolce sostanzialmente consiste in una crema di formaggio su base di biscotti secchi.

Per il suo gusto fresco e la consistenza unica, la cheesecake è il dessert di fine pasto perfetto per chiudere in bellezza il tuo menu.

Sullo shop online Fine Food Group puoi trovare un ampio assortimento di torte e dolci, tra cui cheesecake di vari gusti, tutti perfetti per il tuo locale.

Se possiedi un ristorante o una tavola calda, fatti conquistare dai prodotti Fine Food Group!

Scopriamo ora insieme quali sono le origini della cheesecake, un dessert prelibato che piace a grandi e piccini, senza distinzione di genere e di età!

Un dolce la cui storia si perde nel tempo

Anglosassone sì, come suggerisce il nome, ma forse non sai che in realtà le sue origini risalgono addirittura all’antica Grecia.

Secondo alcune fonti certe, infatti, durante le Olimpiadi di Delos, nel 776 a.C., veniva offerto agli atleti un dolce fatto di formaggio di pecora, per rifocillarsi dagli sforzi delle gare. Lo scrittore Callimaco, sempre nella stessa epoca, racconta dell’esistenza di un tale Egimio, cuoco egiziano, che si era dedicato a scrivere un testo su come realizzare dolci al formaggio di vario tipo. La cheesecake modifica gradualmente la sua forma, a partire dagli antichi Romani, che la modificano in due dischi di pasta con all’interno una farcitura di formaggio dolce, la cosiddetta placenta. Proprio questo, infatti, è il nome della torta descritta da Marco Porcio Catone detto il Censore, nella sua celebre opera De Agri Cultura risalente circa al 160 a.C.

Durante i secoli e grazie all’espansione militare e politica dell’Impero Romano, la consuetudine di preparare la torta al formaggio si diffonde in tutti i territori europei e in parte asiatici, dove l’impero si estendeva.

Cheesecake in USALa diffusione negli Stati Uniti e la nascita della cheesecake come la mangiamo oggi

Per arrivare alla nascita della cheesecake così come la conosciamo ai giorni attuali, dobbiamo risalire al produttore caseario e lattaio James L. Kraft, a Philadelphia, esattamente nel 1872, con un bel salto di alcuni millenni.

Come tutte le grandi ricette, anche quella della cheesecake nasce dal tentativo di replicarne un’altra, e in questo caso specifico, deriva dal tentativo di riprodurre la Neufchatel, una crema di formaggio francese. Kraft realizza un altrettanto gustosa crema al formaggio, spalmabile e delicata: la Philadelphia, la cui ricetta è rimasta quasi immutata fino ad oggi.

La Philadelphia diventa, quindi, l’ingrediente base della farcia della cheesecake, la stessa che ci piace gustare per una pausa dolce durante la giornata. 

La cheesecake ai giorni attuali

Il dessert oggi si è diffuso in tutto il mondo, in tante varianti e declinazioni in base al Paese d’approdo.

La New York cheesecake, la versione forse più famosa nata nella City newyorkese, si prepara cuocendola in forno e si compone di una farcitura alla crema di latte, uova e zucchero. Inoltre, viene realizzata sopra una ganache di panna acida (sour cream), semi di vaniglia e zucchero a velo: dopo una doratura in forno, la superficie si decora con frutti di bosco o scaglie di cioccolato fondente.

In Asia, invece, vengono realizzate farce con ingredienti tipici del luogo, come frutta esotica, mango, zenzero, papaja, tè matcha e latte.

Nel vecchio continente europeo, la cheesecake si gusta in tante varianti. Eccone alcuni esempi:

  • in Irlanda si mangia la cheesecake al Baileys, un liquore alle nocciole;
  • in Islanda si gusta con una farcia di formaggio skyr;
  • in Polonia la cheesecake ha una farcitura realizzata con formaggio twarog e uva sultanina.

CheesecakeE in Italia, come mangiamo la cheesecake?

Il nostro bel Paese, famoso per la sua cucina creativa, ricca e variegata, non è certo da meno. Come in tutti gli altri luoghi del mondo dove questa ricetta prende le connotazioni tipiche degli ingredienti del luogo, anche l’Italia ha a cuore le proprie radici.

La cheesecake Italian style, quindi, si realizza con un ripieno di ricotta fresca, un prodotto caseario mediterraneo della cui ricetta siamo antichi custodi, fatto addensare con colla di pesce, gelatina o con un altro tipo di addensante vegetale (come l’agar-agar), quindi si fa solidificare in frigorifero per alcune ore.

Cheesecake cotta o refrigerata?

Che sia cotta in forno oppure subisca la solidificazione in frigorifero, mediante l’azione delle basse temperature e di alcuni addensanti come la gelatina, la cheesecake varia di gusto e di consistenza in base agli ingredienti e alla preparazione.

Come si può dedurre, la versione cotta in forno avrà una consistenza più dura e un cuore morbido e caldo, sensazioni perfette per una merenda e riservate alle stagioni dai climi più rigidi. Invece, quella fredda sarà perfetta quando l’aria si scalda e in estate, per chiudere il pasto con qualcosa di croccante, friabile e fragrante, che lasci un gusto fresco e fruttato.

Per lo stesso motivo, si suggerisce di abbinare la cheesecake “invernale” alla cioccolata, mentre la versione fredda si abbina alla perfezione con le frutte, in sciroppo o a pezzetti, come i deliziosi frutti di bosco in succo che trovi qui.

E per il ripieno?

Per la farcitura, ovvero il cuore stesso della cheesecake, il formaggio cotto e la ricotta hanno un sapore più deciso e definito, mentre la versione made in Usa con la Philadelphia spalmabile è più delicata.

Per non privare di questa delizia chi ha fatto scelte dietetiche, per gusto o per motivi di salute, esistono cheesecake in versioni vegan, gluten free o senza lattosio – che prevedono l’uso di biscotti senza burro, panna e formaggio a base di bevande vegetali, di soia e di mandorla.

A prescindere da tutte queste variazioni sul tema, la cheesecake è un dolce davvero prelibato che incontra i gusti di tutti e soddisfa le esigenze dei palati più golosi.

Qual è la tua Cheesecake?

Scegli la tua cheesecake preferita fra i tanti tipi proposti sullo shop online Fine Food Group, il sito leader nel food messicano, Tex-Mex e targato stelle e strisce.

Hai già l’acquolina in bocca e sei curioso di scoprire tutti i gusti? Eccoli qui!

  1. New York Cheesecake: è realizzata con crema di latte e con una base di biscotti secchi tipo graham crackers, e si serve con una ganache di frutti di bosco o di cioccolato. Morbida e cremosa, ha un ripieno di formaggio Philadelphia ed è la cheesecake che si mangia oggi nelle tavole calde della Grande Mela. Nel sito di Fine Food Group la trovi in due varianti già divise in fette: la N.Y. Cheesecake (16 slices) e la NY cheesecake (14 slices).
  2. Creme Brulèe Cheesecake: ecco una versione variegata, il connubio perfetto tra la cheesecake americana e la creme brulee francese, con vera vaniglia proveniente dal Madagascar.
  3. Dulce de leche Cheesecake: ecco una versione di cheesecake latina, con una deliziosa ganache di dulce de leche. Questo dolce si mangia in Messico!

Cheesecake con sciroppo di fruttaQuando e in che occasioni servire la cheesecake?

Se stai cercando un dolce buono e gustoso ma soprattutto che soddisfi i palati di grandi e piccini, la cheesecake è la tua scelta vincente.

Puoi servire le versioni tradizionali a stelle e strisce ai clienti abituali frequentatori della Big Apple, e se hai un ristorante in stile bistrot American Graffiti, un drive in o una tavola calda.

Con la cheesecake al dulce de leche farai faville nel tuo locale in spirito sudamericano, brasiliano o Tex-Mex.

Grazie alla versione con la creme brulèe, invece, potrai ammirare lo stupore negli occhi (e nelle papille gustative) dei tuoi clienti che amano i gusti cremosi e zuccherini… che autentica delizia!

La cheesecake è il dolce che piace davvero a tutti e regala una nota divertente, nei pranzi in famiglia o con gli amici come nelle cene di lavoro o in dolce compagnia.

Con una bella Cheesecake, inoltre, farai contenti tutti i piccoli amici clienti (e i propri genitori) in occasione di una festa di compleanno organizzata nel tuo locale!

Non solo, perché una fetta di cheesecake fa breccia nel cuore anche del cliente abituale e solitario che chiede una tazza di caffè e un dolce, immancabile allo stesso orario ogni giorno, con il proprio tablet sotto braccio.

Vedrai accendersi i suoi occhi di scintille a ogni morso di deliziosa cheesecake ai frutti di bosco, dulce de leche o Ney York City.

 

Condividi

Fine Food Group Vuoi rimanere aggiornato sulle nostre novità?

Iscriviti alla nostra newsletter!

articoli correlati

Formaggio Monterey Jack: varianti e usi in cucina

Un vero mito della cucina americana Il formaggio Monterey Jack è una delle specialità spiccatamente made in USA che meritano un approfondimento, data la sua diffusione: si tratta di uno dei prodotti caseari più amati dagli americani, tagliato a fette … Continue reading "Formaggio Monterey Jack: varianti e usi in cucina"
Leggi

Green Heroes Salomon: novità per una scelta veg

Fare la scelta vegetariana è una svolta a cui sempre più persone vanno incontro, spesso in modo naturale perché nasce proprio dal nostro corpo, in altri casi come una scelta etica, sociale, ecologica. Effettivamente, lo stile di vita del terzo … Continue reading "Green Heroes Salomon: novità per una scelta veg"
Leggi

Patate Dippers, un grande must tra le patatine

Patate Dippers, ecco un modo di gustare le patatine fritte adatto a ogni tipo di occasione! Su Fine Food Group puoi acquistare patate Dippers surgelate di Lambweston, già pronte da friggere (anche nella friggitrice ad aria) o al forno, e … Continue reading "Patate Dippers, un grande must tra le patatine"
Leggi