Vegetariano

Jackfruit: la carne che cresce sugli alberi

Jackfruit: la carne che cresce sugli alberi

Che cos’è il Jackfruit, definito la carne che cresce sugli alberi?

In pochi lo conoscono, fatta eccezione naturalmente per le popolazioni in cui è di casa da sempre e per quei pochi esperti nutrizionisti, o per i vegani più all’avanguardia. E, poi ovviamente, fatta eccezione per noi di Fine Food Group che, fedeli alla filosofia riassunta nel nostro claim “Consegniamo oggi le idee di domani“, sempre alla ricerca delle migliori novità, lo portiamo oggi a te, pronto per essere proposto nel tuo nuovo menu.

Scopriamo insieme il Jackfruit!

JackfruitSembra proprio che madre Natura, nella sua infinita saggezza, abbia pensato proprio a tutto. Anche quando l’uomo, grazie a un comportamento sconsiderato, sembra giunto sull’orlo del baratro ed è costretto a rivedere molto profondamente tutte le sue abitudini, ecco che dalla natura – ancora una volta – arrivano benedizioni.

La benedizione di cui vogliamo parlare in questo caso è il Giaco, nome portoghese Jaco, nella terra d’origine chiamato Nangka, mentre il nome che adotteremo noi è la versione anglosassone: Jackfruit.

Non che sia appena stato scoperto, intendiamoci. Il Jackfruit esiste da millenni, ovviamente. Ma è oggi che, alle nostre latitudini occidentali, acquisisce un nuovo rilievo.

Infatti, dopo numerosi altre benedizioni provenienti dal regno vegetale, come per esempio l’avocado, di cui abbiamo spesso parlato, oggi il Jackfruit è sotto gli obiettivi di tutti gli alimentaristi per una qualità molto speciale, tra le tante che possiede: il suo sapore, da cotto, ricorda quello della carne!

Ma questa caratteristica è solo una delle tante, e di certo non la più importante, che fanno di questo frutto un alimento così speciale.

Conosciamolo meglio.

Carta d’identità del Jackfruit

Origini del JackfruitIl Jackfruit è una pianta tropicale originaria dell’India, nello specifico della regione orientale dell’Himalaya. Appartiene alla famiglia delle Moraceae, a cui appartengono anche i fichi e i gelsi, a noi più noti. Si tratta di un albero dalle notevoli dimensioni che produce un frutto decisamente gigantesco. Oggi la sua coltivazione è diffusa in tutto il sud-est asiatico, raggiunge anche le regioni costiere dell’Australia, la costa orientale del Brasile e altri paesi della fascia tropicale.

Di recente, anche in Italia sono state avviate coltivazioni del Jackfruit.

In India e nel Bangladesh la pianta è oggetto di venerazione perché il suo frutto, così prezioso, è ritenuto beneaugurante, un po’ come il melograno nel bacino mediterraneo.

Come il melograno, inoltre, anche questo frutto è composto da un insieme di frutti , che corrispondono ai semi.

Ma la cosa più incredibile di questi frutti sono le dimensioni. Ogni frutto infatti, dalla forma di un grosso uovo colore giallo-verde brillante, può raggiungere fino ai 50 kg di peso e oltre 40 centimetri di diametro!  Questi enormi frutti sono poi un vero e proprio scrigno di sostanze proteiche, in grado quindi, nelle regioni più povere del globo, di garantire il fabbisogno nutritivo di ampie fasce di popolazione.

Le proprietà del Jackfruit

Grazie a tali caratteristiche, al Jackfruit si può senz’altro attribuire il nome di super food.

Esaminando le sue caratteristiche nutritive scopriamo infatti, a conferma di quanto questo titolo sia ben meritato, che la polpa, in grado di apportare un elevato carico calorico, è tuttavia povera di grassi, rendendolo adatto a un regime anticolesterolo;

Ha ottime proprietà antiossidanti grazie alla presenza di flavonoidi e di carotenoidi;

È ricca di vitamine del gruppo B e C, in grado quindi di proteggere sistema immunitario e benessere di occhi e pelle.

È inoltre ricco in fibra alimentare, dunque indicato per il mantenimento di un corretto transito intestinale.

L’elevato apporto di sali minerali (potassio, magnesio, ferro e calcio), di zuccheri e di calorie lo rendono adatto alle diete degli atleti, risultando anche molto energizzante.

Il Jackfruit a tavola

Jackfruit BallConsumato da tempo immemore, come dicevamo, nelle terre natìe, il Jackfruit in occidente non è affatto conosciuto. Pertanto non sono molto diffusi i modi di utilizzarlo in cucina, benché in un trend fusion, il Jackfruit si presti assai bene a contaminazioni e preparazioni che incontrino i nostri gusti. A cominciare dalla reperibilità del Jackfruit come ingrediente, è difficile trovarlo al di fuori di negozi etnici che tuttavia lo propongono soprattutto nella sua versione dolce, ovvero sciroppato in scatola.

Tuttavia, come dicevamo, la potenzialità del Jackfruit in cucina è esponenziale! A ben vedere infatti, è un validissimo sostituto della carne, di cui – da cotto – conserva anche il sapore. Del Jackfruit si usa la polpa – a frutto maturo, fresca o cotta, mentre i frutti acerbi sono gustosi anche cucinati come comuni ortaggi. Perfino i semi sono ottimi, serviti bolliti o fritti come chips.

Sono ancora tanti i prodotti derivati dal Jackfruit: una bevanda alcolica dal succo fermentato, e ancora dalla polpa, fresca o essiccata, conserve, confetture e farina.

Il sapore del Jackfruit consumato fresco ricorda l’ananas con un retrogusto di vaniglia, ma è cotto che rivela questa incredibile tendenza a simulare il sapore di gustosa carne di maiale.

Per provare subito il fantastico gusto del Jackfruit e proporlo come straordinaria novità ai tuoi clienti, Fine Food Group ha individuato un ottimo produttore in grado di offrire due specialità a base di Jackfruit: le polpette e l’hamburger.

Jackfruit BurgerDue preparazioni perfettamente in linea con il nostro stile, che ha messo al centro la cucina americana, messicana e Tex-Mex, nonchè il fusion, ma fortemente innovative per la composizione. Le Jackfruit Ball e il Jackfruit Burger, infatti, si inseriscono a meraviglia in un food style dinamico e ricco di gusto come quello proposto da Fine Food Group, con un occhio, anzi diremmo con entrambi gli occhi, puntati sull’esigenza di proporre cibi privi di carne animale, adatti pertanto a chi, per motivi di salute, etici o solo di gusto personale, vuole abbandonare l’alimentazione a base animale o comunque è curioso di assaggiare le alternative.

Presto disponibili nel nostro sito online, durante i nostri Summer Open Day ancora in corso, all’assaggio Jackfruit Ball e Jackfruit Burger stanno riscontrando un grande successo!

Un mondo di novità vegane e vegetariane

Aprirsi a un nuovo modo di fare ristorazione, prendendo in considerazione la richiesta, sempre più ampia, di consumare cibi meat-free o addirittura privi di ogni derivato animale, è esattamente quello che noi in Fine Food Group facciamo da sempre, anticipando spesso le tendenze. È nel nostro DNA!

Non a caso, nel nostro catalogo una fetta sempre più vasta di prodotti è dedicata ai prodotti della categoria Vegetariano e Vegano o, nella categoria Hamburger, ai burger meat-free.

È con orgoglio che ti invitiamo a navigare tra le nostre proposte di questo tipo: scoprirai, se già non ti sei perdutamente innamorato di alcuni dei nostri prodotti, alternative fantastiche ai prodotti tradizionalmente realizzati con carne “vera“, benché questo tipo di alimenti sia sempre apprezzatissimo e al centro della nostra attenzione, proponendoti una gamma di burger e di prodotti di carne di altissima qualità.

Accanto all’assortimento di Beyond Meat, azienda leader per qualità e livello di innovazione che propone polpette, macinato, salsicce, burger e filetti dal gusto eccellente – che puoi trovare al completo nel nostro catalogo, tra alternative veg di appetizers e altre squisite delizie del tutto prive di ingredienti di derivazione animale, oggi puoi trovare anche Jackfruit ball, le saporite polpette di Jackfruit, e Jackfruit burger, il delizioso hamburger di Jackfruit, succoso e profumato come il migliore dei burger che avrai mai assaggiato.

Chiedi al tuo consulente per saperne di più, chiamaci o scrivivi a info@finefoodgroup.com

Porteremo oggi nella tua cucina, come sempre, le idee del futuro!

Vuoi rimanere aggiornato sulle nostre novità?

Iscriviti alla nostra newsletter!

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy